• Home
  • Presentazione

Giuseppe Sabbatini

Dopo una iniziale attività come contrabbassista Giuseppe Sabbatini si è dedicato allo studio del canto che lo ha portato ad esibirsi nei principali teatri e nelle sale da concerto più importanti del mondo, dalla Scala di Milano al Metropolitan di New York, dalla Suntory Hall di Tokyo alla Carnegie Hall di New York.
Collaborando con direttori quali Bartoletti, Bonynge, Campanella, Chailly, Chung, Davis, De Burgos, Delman, Gatti, Gavazzeni, Levine, Mehta, Muti, Nagano, Ozawa, Pappano, Plasson e con le più prestigiose orchestre del mondo dalla London Symphony alla New York Philharmonic, dalla Tokyo Symphony alla Staatskapelle di Dresda, dai Wiener Philharmoniker alla Chicago Symphony, dalla Boston Symphony ai Berliner Philharmoniker, ha raggiunto un posto di assoluto privilegio nella vocalità mondiale degli ultimi vent’anni specialmente per quel che riguarda il repertorio tenorile italiano e francese ricevendo diversi premi e riconoscimenti tra cui il «Björling» (1987), il «Caruso» e il «Lauri Volpi» (1990), il Premio Abbiati (1991) e lo «Schipa d’Oro» (1996), L’«Opera Award 1999» (Premio della critica italiana come miglior tenore dell’anno), il «Pertile» (2003), The «Critics Award» in Giappone (2005), il «Pentagramma d’oro» (2008), il «FrancescoTamagno» (2010) e l’«ISO d’oro» a Graz lo scorso aprile.

Nel 2003 è stato nominato Kammersaenger dalla Wiener Staatsoper.
Da ricordare la sua partecipazione nel cast dell’opera di Salieri “L’Europa riconosciuta” con la quale, il 7 dicembre del 2004, si è riaperto il Teatro La Scala di Milano sotto la direzione del M.o Muti.

Alla carriera di tenore, negli ultimi anni, si è affiancata quella di direttore d’orchestra.

Lo studio del Contrappunto e della Composizione con il M.o Luciano Pelosi lo ha portato ad una attività ricca di successi che lo ha già visto protagonista di concerti con l’Orchestra da Camera delle Marche, la Kyoto Philharmonic Chamber Orchestra, la Roma Sinfonietta, I Virtuosi Italiani, l’Orchestra del Festival Puccini di Torre del Lago, l’Orchestra regionale dell’Emilia Romagna “Toscanini” di Parma, la Filarmonica di Poznan, di Zagabria e quella di Graz, l’Orchestra di Stato dell’Ermitage, l’Orchestra Kostantinovsky, l’Orchestra dell’Accademia Sinfonica di San Pietroburgo, l’Orchestra del Teatro Bolshoi di Mosca, l’Orchestra del Teatro Sao Pedro a Sao Paulo in Brasile, la Russian National Orchestra di Mosca, la Tokyo Symphony Orchestra, la Tokyo Philharmonic e, da ultimo, l’Orchestra del Teatro di Opera e Balletto di Sofia con la quale, nello scorso dicembre, ha ottenuto un notevole successo di critica e pubblico dirigendo il Werther di Massenet.

Ha collaborato con importanti nomi della lirica mondiale come: Berganza, Casolla, Cedolins, D’Intino, Dvorsky, Expert, Guleghina, Martinucci, Marton, Nucci, Obratzova, Praticò, Ricciarelli, Scandiuzzi, Servile e altri.

Il M.o Sabbatini svolge anche una intensa attività didattica attraverso masterclass di Canto nelle più importanti Scuole e Accademie (Aslico Milano, Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna, Accademia Chigiana di Siena, Accademia “Elena Obraztsova” di S.Pietroburgo), Conservatori (S.Cecilia in Roma, G.Verdi a Milano, A.Casella de L’Aquila), Università (Suny Fredonia University of New York) ed altri.

Dallo scorso anno è Titolare della cattedra di Canto al Conservatorio di S.Cecilia in Roma e Insegnante Principale di Tecnica ed Interpretazione presso l’Accademia della Suntory Hall a Tokyo.

È stato invitato come presidente e membro di giuria tra i più importanti concorsi di Canto del mondo.
Per citarne solo alcuni:
presidente “Ottavio Ziino” - Roma - novembre 2011
presidente: “Maria Callas” - Sao Paulo del Brasile - aprile 2011
presidente “Umberto Giordano” – Foggia – dicembre 2010
giurato: “Fedora Barbieri” – S.Pietroburgo – luglio 2012
giurato: “Ferruccio Tagliavini” – Graz – aprile 2012
giurato: “Elena Obraztsova” – S.Pietroburgo – settembre 2011
giurato “Spiros Argiris” – Sarzana – giugno 2009-2010-2011